Home>LASCIATI ISPIRARE>Porte>Come scegliere le maniglie per le porte di casa

Come scegliere le maniglie per le porte di casa

maniglia moderna design squadrata acciaio e legnosu porta color cemento

Guida essenziale per scegliere le maniglie delle porte di casa

Devi acquistare le maniglie per le porte di casa e non vuoi scegliere a caso? Giusto, non puoi improvvisare e accontentarti della prima soluzione a disposizione. Il motivo è semplice: ci sono diverse combinazioni da prendere in esame, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Le maniglie delle porte aiutano ad aprire e chiudere, questo è chiaro, ma sono anche accessori per migliorare il design della tua casa. Come sceglierle?
Ecco una piccola guida che ti aiuterà a valutare maniglie per porte classiche, con manopola o leva, ma anche per aperture scorrevoli e a soffietto. Senza dimenticare le soluzioni a scomparsa, perfette per gli appassionati del design minimalista.

Come scegliere maniglie porte interne: lo stile

Il punto di partenza è questo: bisogna abbinare la maniglia con la porta. Per questo è necessario lavorare sul buon gusto. In linea di massima, ciò che vince è la combinazione. Cosa significa? Semplice, basta seguire lo stesso stile. Una porta classica con cornici e boiserie si abbinerà con una maniglia dello stesso calibro, quindi con fregi e decori. Magari in ottone naturale, che fa tanto stile retrò.
Una porta moderna, invece, ha bisogno di sobrietà e semplicità, ma anche praticità. Ci sono porte che non hanno grandi esigenze in termini estetici e cercano solo una maniglia pratica, che si sposi bene con la linea della casa. In questi casi, devi valutare con attenzione la tipologia di manopola scelta.
Qualche esempio:

  • maniglia con rosetta: vale a dire occhiello di metallo sul quale si posa la leva. Di sicuro è poco ingombrante e prevede un secondo elemento per la serratura;
  • maniglia con placca lunga: sezione che ingloba manopola e serratura. Più appariscente dell’idea precedente, non per forza legata a porte classiche;
  • altra combinazione: porta di design con maniglia dai tratti esuberanti, magari super sottile o con forme particolari. Tutto questo è possibile solo se c’è concordanza tra i vari elementi.

Le maniglie devono essere uguali e abbinate a quelle delle finestre. Puoi anche creare contrasto tra manopole e design della porta, ma c’è sempre bisogno di una linea base da seguire: avere maniglie diverse per le porte di casa può essere visto come errore.

Maniglie a scomparsa per porte scorrevoli

maniglia acciaio opaco a scomparsa per porta scorrevole

Questa è l’idea per chi ha un punto fisso: pulizia delle forme. Vuoi eliminare la maniglia e avere una porta rigorosa? Puoi sfruttare la soluzione a incasso ovale, rotonda o rettangolare. Ma resta il fatto che ci sarà sempre una traccia, una feritoia per le dita.
A meno che non si usino modelli che si mimetizzano completamente nella porta. In ogni caso queste maniglie a trascinamento vengono chiamate così perché sono inserite nel profilo della porta e permettono di spostare l’anta in una direzione e in quella opposta.

Non dimenticare l’importanza del colore

Quando scegli le maniglie per le porte interne devi sempre valutare il colore. Puoi giocare bene con lo stile e scegliere una forma rigorosa e razionale per il design minimalista. Inoltre, puoi optare per una maniglia rococò, ricca di dettagli e riccioli per una porta classica. Però non bisogna mai dimenticare l’abbinamento cromatico: quale scegliere?
Per una porta in legno scuro, magari di noce o ciliegio americano, hai due soluzioni principali: color acciaio oppure ottone. Nel primo caso, hai una maniglia che punta sull’eleganza e il distacco dal colore intenso. Mentre con la soluzione in ottone investi sul classico e il risultato risulta più avvolgente, caldo.
Per la porta bianca, invece? La scelta è dedicata alle finiture chiare. La maniglia anodizzata – opaca – regna in questi casi, ma anche la cromata lucida è perfetta. Infatti, mantiene una linea pulita e razionale ma al tempo stesso interessante, se sai scegliere la forma giusta. Per una porta bianca in legno dai tratti classici, magari sverniciata in stile shabby chic e vintage, puoi sempre montare manopole dal sapore old style: fa un certo effetto.
Se non hai queste pretese, ma vuoi comunque preservare lo stile classico della tua casa, puoi abbinare alla porta bianca una maniglia con finitura in vetro bianco, una soluzione che dona leggerezza alla manopola, senza perdere di vista l’eleganza che desideri.

Maniglie colorate: vanno bene per tutti?

Una delle tendenze moderne e più ambite per le case che vogliono giocare con l’arredamento: montare maniglie colorate. Magari con tonalità forti ed eccentriche come l’azzurro, il rosso o il giallo. Fino a raggiungere il nero lucido. Può essere una buona idea? Dipende dalle capacità di abbinare il colore della maniglia con il resto della casa e la porta stessa. Di sicuro è una scelta stravagante, ma con dei colori brillanti e ben pensati puoi dare quel tocco pop tanto cercato nella tua casa.

Quale forma per le maniglie?

maniglia curva acciaio lucido su porta in legno

Ultimo punto di questo vademecum: quale forma conviene scegliere per la propria porta? In primo luogo, devi pensare al comfort e valutare quale sarà l’uso quotidiano. Puoi optare per una maniglia di design, ma spesso queste combinazioni non sono il massimo a lungo andare. Si tratta di maniglie squadrate, estremamente sottili o con forme particolari. Se l’uso sarà particolarmente stressante, di fatto, conviene dirigersi su un modello ergonomico, classico.

Incontriamoci

Chiama lo showroom più vicino
a te e fissa un appuntamento

Trova Idee

Visita la sezione delle news
e trova nuove idee

2020-01-28T09:17:24+00:00