Lavabo2019-11-20T11:22:19+00:00

Lavabo

I lavandini (o lavabi) sono componenti essenziali dell’arredo bagno. La funzionalità di questo elemento è tanto importante quanto collegata alla sua estetica. Un lavabo elegante e di design può cambiare l’aspetto del bagno. Per questo è importante scegliere con cura la forma e il materiale di questo elemento. Quali sono le alternative?

Lavabo in appoggio o sospeso?

Una prima scelta è quella di stile: meglio scegliere un lavandino con appoggio o in sospensione? Nel primo caso hai un volume unico che poggia fino al pavimento. Qui puoi avere una struttura tubolare o un mobile, dipende dai gusti. Il lavandino sospeso offre invece una soluzione visivamente più leggera in quanto viene installato direttamente a parete, oppure in appoggio su un piano.

Non ha alcun appoggio a terra e lascia le linee dello spazio piuttosto pulite. Inoltre questa è la soluzione ideale per bagni piccoli e che devono risparmiare ogni centimetro di spazio. Altre alternative interessanti? I lavabi a terra, pezzi di design che uniscono le funzionalità di un lavabo bagno con un arredo ricercato.

Meglio un lavandino piccolo o grande?

Molto dipende dalle possibilità del bagno e dalle esigenze. Un lavabo piccolo, 30×30 cm ad esempio, è pensato per spazi minimi che difficilmente riguardano quelli di un bagno domestico. Al massimo può essere usato per un bagno di servizio o un locale.

Meglio usare una dimensione standard che si posiziona nella media. Come ad esempio un buon lavabo rettangolare 60 x 40 cm, oppure un lavandino ovale 67 x 50. In ogni caso ricorda che nella scelta del lavabo per il bagno devi considerare anche gli ingombri con porte e altri mobili: sarebbe un problema ritrovarsi con un lavandino che ti impedisce di entrare.

Lavandino rettangolare e ovale

Anche i lavabo hanno stili diversi e ben definiti, che devono trovare coerenza con il resto dell’arredo bagno. Ad esempio, il lavandino rettangolare può essere portavoce di un bagno dal design moderno e lo stesso vale per alcuni modelli di lavabo ovale e sottopiano, ovvero a incasso in una struttura portante. 

Magari con bordi bassi per dare un tocco di eleganza in più. Ancora una soluzione per un bagno piccolo: il lavandino ad angolo, capace di sfruttare ogni centimetro.

Quale materiale usare per il lavabo?

Di solito il lavandino in ceramica è la soluzione migliore per unire funzionalità e design pulito, ma ci sono diverse alternative che ti consentono di arredare un bagno moderno e con un design interessante. 

Un’opzione molto gettonata di questi tempi è quella di materiali plastici, come il Corian, (un Solid Surface composto da minerali naturali e resina acrilica) con il quale è possibile realizzare forme molto particolari, anche da incasso. Esistano altri materiali simili con composizioni leggermente diverse, esteticamente identici, con varie prestazioni di resistenza e utilizzo.

L’eleganza regna sovrana quando si sceglie un lavandino in pietra, magari nero. Queste sono alcune soluzioni per una scelta di design.

Ricorda, comunque, che nella scelta del materiale e delle forme di un lavandino per il bagno devi considerare altri elementi. Come, ad esempio, il piatto doccia, la vasca da bagno, i sanitari (WC e bidet), rubinetteria, portasapone e asciugamani, mobili e arredi bagno vari: sono scelte da prendere con attenzione e cura per i dettagli per un risultato davvero impeccabile.

trova lo Showroom SVAI più vicino