Home>LASCIATI ISPIRARE>Pavimenti e rivestimenti>Rivestimenti interni per pavimenti e pareti di casa: come sceglierli?

Rivestimenti interni per pavimenti e pareti di casa: come sceglierli?

Pavimento e rivestimento marmo grigio

I rivestimenti interni per le mura, i pavimenti, il soffitto di casa sono una delle soluzioni più interessanti per chi ha deciso di ottimizzare i tempi e le spese di ristrutturazione. Senza però rinunciare all’estetica e al design della propria abitazione.
Quando devi lavorare sull’aspetto della tua abitazione, dopo aver chiuso i lavori strutturali, pensi a un’eventuale copertura delle pareti con piastrelle o altri materiali. La spesa ti spaventa? Dovresti valutare i rivestimenti in pietra per interni, perfetti per cucine moderne o camere da letto. Lo stesso discorso si può fare per il salotto e altre stanze.
Come scegliere la soluzione giusta? C’è bisogno di pietra naturale per le coperture? Esistono pannelli per il rivestimento delle pareti interne o esterne? Ecco cosa devi sapere.

Cosa sono i rivestimenti interni per una casa?

Prima di scegliere il rivestimento ideale è giusto trovare una definizione. Questi elementi sono delle strutture decorative che servono a coprire masselli e pareti per motivi estetici. Ma non solo.
I rivestimenti per interni in cucina, bagno, salotto o camera da letto possono avere anche diverse funzioni utili a chi vive in questi ambienti. Ad esempio esistono pannelli in polistirolo resinato che riproducono la pietra e hanno qualità termoisolanti.
I rivestimenti possono essere messi in opera con pannelli decorativi capaci di riprodurre pietre, legno e cemento. Oppure si scelgono forme, disegni, geometrie e incisioni. In questi casi si usano diversi materiali, come ad esempio la resina che è particolarmente versatile.

L’effetto estetico dei rivestimenti interni

Pavimento e parete zona giorno

Uno dei primi aspetti da considerare è il punto di vista relativo al design che vuoi rispettare. Senza dimenticare l’idea estetica. Una volta sistemato il muro da un punto di vista strutturale devi decidere: lo lascio così come lo vedo o metto una copertura particolare?
I pannelli usati per applicare il rivestimento delle pareti interne non servono a nascondere inestetismi e problemi strutturali (questi devono essere sempre risolti), ma creano effetti particolari. Come la presenza di forme tridimensionali riportate da pannelli strutturati attraverso la lavorazione della spuma di poliuretano. Con questa soluzione puoi fare tutto.
Ad esempio, hai la possibilità di seguire l’arredamento del bagno e accontentare la tua voglia di design con rivestimenti per cucine moderne e camere da letto non ordinarie.

Non rinunciare al tuo materiale preferito

Spesso ci sono dei limiti tecnici, in altri casi si parla di aspetti economici. In ogni caso non sempre si può lavorare con il materiale preferito. Quindi si preferisce coprire le pareti o il soffitto di casa. Ecco perché spesso si usano i pannelli per rivestire al meglio.
Grazie a tecniche specifiche puoi ricoprire muri, soffitto e pavimenti con rivestimenti per riprodurre cemento, selce e granito. I pannelli decorativi, pensati per ottenere un rivestimento in pietra naturale, si applicano in tempi minimi e con spese ridotte.
Tutto questo senza dimenticare la manutenzione. Le piastre per coprire le pareti sono realizzate in materiali che non esigono molta attenzione. Nella maggior parte dei casi sono antigraffio, resistenti all’umidità e facili da trattare. Quindi ideali se hai bambini in casa.

Cosa usare per i rivestimenti di cucine moderne?

Pavimento in cotto cucina

Un consigli specifico per chi deve rimodernare questi spazi: quali rivestimenti preferire per le pareti di una cucina dal gusto contemporaneo? Spesso questa è una scelta complessa perché l’area dedicata alla preparazione del cibo tende a sporcarsi.
Ecco perché si cerca di coprire le pareti con le piastrelle, sicuramente igieniche e semplici da pulire. Ma poi arrivano altri problemi come, ad esempio, la necessità di ravvivare e pulire le fughe, vale a dire gli spazi bianchi tra le mattonelle che si anneriscono.
Per questo è possibile avere rivestimenti interni pensati per cucine moderne che vogliono essere sempre in ordine. Queste soluzioni sono facili da pulire, resistenti all’umidità e con colori differenti: sia opachi che lucidi, con effetto legno, pietra viva, cemento, granito.

Rivestimenti interni per il bagno: cosa scegliere?

Cosa fare quando si vuole rivestire il bagno senza scendere a compromessi ed evitando le troppo inflazionate piastrelle? In questi casi può essere utile il gres porcellanato, un’idea per il rivestimento degli spazi dedicati alla toilette particolarmente indicata. Il motivo? Il gres porcellanato è antiscivolo, non teme l’umidità, può essere pulito facilmente e non esige grande manutenzione. Per i pavimenti, invece, si può pensare al microtopping, una superficie senza fughe, continua, in modo da semplificare il lavoro di pulizia.

Come rivestire una camera da letto?

Pavimento camera da letto

Di certo non ha le stesse necessità del rivestimento di un bagno o di un cucina, due camere sottoposte sempre a stress particolari, ma è pur vero che la camera da letto è un luogo da curare nei minimi dettagli. Ecco perché il rivestimento degli interni deve puntare su materiali in grado di rispettare i desideri di chi vive ogni giorno questo ambiente.
Per la camera da letto puoi pensare a un rivestimento in legno, particolarmente caldo ma necessario di manutenzione. Oppure puoi scegliere pareti con stampe e decorazioni particolari. O magari un pannello con calcestruzzo grezzo, ma solo se hai arredato la tua casa in stile contemporaneo e vuoi continuare questa linea.

L’unico limite alle combinazioni di stili per la tua casa, è la tua fantasia. Alimenta le tue idee con Svai: contatta i nostri esperti per avere consigli mirati e vieni in uno dei nostri showroom a vedere che aspetto hanno le tue idee.

Incontriamoci

Chiama lo showroom più vicino
a te e fissa un appuntamento

Trova Idee

Visita la sezione delle news
e trova nuove idee

2020-01-28T09:23:59+00:00