Home>LASCIATI ISPIRARE>Idrotermosanitari>Il riscaldamento a pavimento, pro e contro da sciogliere

Il riscaldamento a pavimento, pro e contro da sciogliere

idrotermosanitari SVAI_riscaldamento a pavimento

Non siamo qui per dirti che scegliere la tipologia di riscaldamento per la tua casa sarà una passeggiata. In Svai lo sappiamo, ci sono dubbi e domande che aleggiano intorno a ogni soluzione, e il riscaldamento a pavimento non fa eccezioni. Quante volte ne hai già sentito parlare? Hai la certezza di avere ben chiaro come si installa e come funziona un riscaldamento a pavimento? E sai qual è il rapporto costi-benefici di questa alternativa oggi nelle case di tutti?

Cos’è e come funziona il riscaldamento a pavimento

In Svai abbiamo tutto quello che ti serve per costruire una casa in linea con le tue esigenze: anche gli impianti idrotermosanitari non seguono altre preferenze che non siano le tue. Il sistema termico dei tuoi ambienti va scelto insieme agli elementi che riguardano gli apparecchi igienici e tutto ciò che si lega all’uso dell’acqua, calda o fredda, per usi domestici.
Se sei interessato al riscaldamento a pavimento, ci sono due o tre cose che devi sapere prima di valutarne pro e contro. Chiamato anche riscaldamento a pannelli radianti, l’impianto a pavimento può essere ad acqua o elettrico:

  • l’impianto ad acqua è composto da tubazioni nelle quali scorre acqua a bassa temperatura, grazie alla quale il calore si diffonde nelle stanze in maniera omogenea
  • l’impianto di riscaldamento a pavimento elettrico, invece, sfrutta le resistenze elettriche, in cui un conduttore cede energia sottoforma di calore.

Inoltre, i riscaldamenti a pavimento si integrano alla perfezione con la presenza di pompe di calore e caldaie a condensazione: sono quindi un’ottima soluzione se in casa hai o vorresti sistemi a bassa temperatura d’esercizio, quelli che – per intenderci – permettono di risparmiare energia con ottime ricadute sul portafoglio.

I vantaggi dell’impianto radiante a pavimento

pavimenti e rivestimenti SVAI_parquet legno scuro noce

Dimentica i luoghi comuni legati al fatto che per avere un riscaldamento a pavimento devi essere pronto a rivoluzionare casa, spendere cifre astronomiche o rinunciare al parquet! L’elenco dei benefici di un impianto di riscaldamento a pavimento sono davvero notevoli:

  • Calore avvolgente

    Riscopri il piacere di camminare scalzo per la casa e gioca con i tuoi bambini per terra, sdraiati sul pavimento. Gli impianti a pavimento sono una garanzia di costanza e omogeneità del calore, per poggiare i piedi su una superficie alla temperatura che desideri.

  • Un silenzioso amico dell’ambiente…

    Puoi tenere il riscaldamento a pavimento attivo per l’interno arco della giornata: grazie alla sua silenziosità, sarà come non averlo. Prima che tu possa urlare allo spreco, sappi che non devi preoccuparti dei consumi dovuti all’accensione prolungata: in questi casi però, la migliore caldaia per riscaldamento a pavimento è quella a condensazione, che sfrutta al massimo i fumi di scarico per produrre ancora più energia. Puoi anche combinare il tuo nuovo impianto termico a pavimento con altri sistemi di energia rinnovabile, come pompe di calore, caldaie a biomassa o pannelli solari termici.

  • …e del portafogli!

    Oltre a risparmiare sui consumi, risparmi anche sull’installazione e la manutenzione. Come dicevamo poco fa, l’equazione tra impianto termico a pavimento e lavori murari invasivi è ormai sorpassata. Infatti, puoi effettuare la posa del riscaldamento a pavimento senza rompere una piastrella, magari coprendo il vecchio strato di tessere e poi rivestire il tutto con una nuova superficie. Puoi anche decidere di ricorrere alle agevolazioni fiscali per ristrutturazione. Sai che gli incentivi previsti per la riqualificazione energetica arrivano fino al 65% di detrazioni Irpef?

  • Più spazio al tuo stile

    Senza radiatori o termosifoni in bella vista, recuperi più spazio da sfruttare con mobili e complementi d’arredo. Per non parlare di come questa soluzione renda più visibile il pavimento, che sia laminato, gres oppure parquet. Sì, tra i pavimenti adatti per riscaldamento a pavimento c’è anche il parquet, purché tu lo scelga di qualità, con essenze stabili, poco soggette a dilatazione termica, e con un posa a regola d’arte.

  • Dimentica le allergie

    Il calore generato da sotto il pavimento evita la formazione di polvere e di muffe nocive per la salute della tua famiglia. Così il tuo ambiente sarà caldo e salubre, senza compromessi.

Gli svantaggi del sistema a pannelli radianti

Vostra zia fissata con lo stile barocco si è decisa a regalarvi quel tappeto damascato che vi piace tanto? Bene, ma dovete sapere che l’uso di tappeti non è consigliato con il riscaldamento a pavimento. Infatti, coprire i pannelli causerà un inutile spreco di energia (la stessa che state cercando di risparmiare con questa soluzione termica).

Se poi volete sapere quanto costa un impianto di riscaldamento a pavimento, in genere i prezzi si assestano più in alto che per i normali termosifoni, variando in relazione ai materiali scelti. Un costo che comunque ammortizzerete nel tempo, grazie al risparmio di energia.

Un ultimo aspetto da considerare riguarda l’immediatezza del calore: dovete concedere un po’ di tempo al vostro pavimento, prima che possa inondare la stanza di un tepore uniforme. Vedrete che ne varrà la pena.

Se questa lista di pro e contro del riscaldamento a pavimento non ti basta, prenota un appuntamento in uno showroom Svai: i nostri esperti ti aiuteranno a cancellare il punto di domanda che si è formato sopra la tua testa. E a riscaldare l’atmosfera con un calore nuovo.

Incontriamoci

Chiama lo showroom più vicino
a te e fissa un appuntamento

Trova Idee

Visita la sezione delle news
e trova nuove idee

2020-01-28T09:23:12+00:00