Home>LASCIATI ISPIRARE>Pavimenti e rivestimenti>Come pulire le fughe dei pavimenti: istruzioni passo dopo passo

Le fughe dei tuoi pavimenti sono diventate nere? Ecco come pulirle

SVAI_fughe pavimento

Come pulire le fughe dei pavimenti ingiallite, coperte di muffa o diventate nere? Questa è una domanda tipica per chi decide di prendersi cura dei pavimenti della propria casa. Questa sezione del pavimento rappresenta lo spazio tra una mattonella e l’altra, è quel canale bianco che divide le piastrelle del pavimento o delle pareti della cucina e del bagno.
Una fuga ben pulita è bella da vedere, sinonimo di cura quotidiana. Ma a volte, nonostante i lavaggi quotidiani, c’è bisogno di sbiancare e rinnovare le fughe dei pavimenti interni. Come fare? Ecco una piccola guida per pulire queste sezioni che tendono ad annerirsi.

Perché le fughe dei pavimenti si sporcano?

Le motivazioni per cui le fughe di posa tra le mattonelle e le piastrelle si sporcano sono diverse. Nella maggior parte dei casi il motivo riguarda un semplice accumulo di ciò che si trova sul pavimento e non viene raccolto in modo adeguato. Aspirapolvere, scopa, acqua e sapone puliscono i pavimenti ma la polvere si insinua in queste fessure annerendole.
In realtà questo non è l’unico problema. Spesso il bianco delle fughe, un biglietto da visita per la tua casa, viene messo in pericolo da altre condizioni. Qualche esempio concreto? Spesso bisogna pulire le fughe delle piastrelle del bagno dalla muffa che si crea a causa dell’umidità. Altra situazione: pulire fughe ingiallite o annerite in cucina a causa dei fornelli. Inoltre devi considerare anche le fughe cementizie, molto più porose di quelle bianche.

Come pulire le fughe dei pavimenti interni

Le fughe dei pavimenti si possono pulire in modi differenti. Spesso si pensa di poter risolvere solo con prodotti specifici per sbiancare le fughe e togliere lo sporco da questi canali che dividono mattonelle e piastrelle. Non è sbagliato, però puoi fare di meglio. E pulire le fughe dei pavimenti con prodotti semplici e naturali, ma che ti permettono di migliorare il risultato.
Prima di iniziare ricorda questi punti: nei casi di sporco ostinato puoi usare il vapore per pulire le fughe, e in questi casi Vaporella è lo strumento più interessante. In alternativa, ci sono prodotti chimici particolarmente aggressivi. Usali con cautela, facendo prima una prova in un angolo poco visibile del pavimento. In questo modo puoi evitare danni.

Tecniche per sbiancare le fughe in cucina velocemente

SVAI_fughe pavimento cucina

Ci sono diverse soluzioni che consentono di ottenere buoni risultati, quando decidi di ridare il colore bianco alle fughe dei pavimenti di bagno, cucina e altri ambienti. La prima soluzione è il bicarbonato: usando questo prodotto con l’acqua calda ottieni un condensato da passare con uno spazzolino sulle fughe che si sono annerite e sporcate nel tempo. Lascia agire per mezz’ora e poi pulisci con uno straccio. In questo modo puoi pulire non solo le fughe del pavimento ma anche quelle delle piastrelle delle pareti in cucina, che spesso si ingialliscono a causa dell’unto e dei fornelli. Il risultato sarà subito visibile.
Esiste un metodo più veloce per pulire le fughe: nebulizzare con uno spruzzo acqua tiepida e aceto sulle fughe. Lascia agire e poi pulisci con uno straccio vecchio. Entrambe le situazioni sono particolarmente utili in cucina, dato il forte potere sgrassante di questi prodotti domestici.

Come pulire piastrelle e fughe del bagno

SVAI_puliza fughe bagno

Tra i pavimenti interni c’è una realtà che deve essere curata con grande attenzione: le piastrelle del bagno. Qui si accumula umidità e le fughe si anneriscono. Come pulirle? Usare i prodotti che abbiamo elencato per la cucina, anche se l’acqua ossigenata può essere una soluzione alternativa. Se acquisti quella a 10 volumi può essere più efficace: mettine un po’ sullo spazzolino e inizia a strofinare dolcemente.
Lo sporco non viene via? Aggiungi un po’ di bicarbonato: in questo modo può essere più semplice pulire le fughe annerite dalla muffa.

Come pulire pavimenti in gres e relative fughe

Fin quando si tratta di pulire le fughe bianche tra piastrelle, l’idea è chiara: olio di gomito e prodotti naturali fanno la differenza. Ma come pulire i pavimenti in gres porcellanato? Vale lo stesso anche per le fughe: i prodotti e le soluzioni naturali possono essere utilizzate anche in questi casi. Ricorda però di fare prima una prova in un angolo nascosto del pavimento, così da decidere se vuoi replicare il risultato ottenuto anche sul resto del rivestimento.

Ultima spiaggia: rinnova fughe del pavimento

Se lo sporco non vuole andar via (magari non pulisci le fughe da anni), la soluzione migliore potrebbe essere quella di rinnovare gli spazi con un nuovo strato di stucco.
Certo, se devi rifare il pavimento interno conviene togliere le piastrelle e metterle nuove, ma se sono ancora in buono stato basta togliere la parte superficiale del vecchio stucco con un taglierino o un trapano con punta molto piccola. Aspira i residui, prepara lo stucco riempitivo per fughe e passalo negli spazi eliminando gli eccessi. Non hai le competenze necessarie? Un bravo muratore può far questo lavoro in tempi minimi.

Qualsiasi sia la tua scelta, affidati ai prodotti giusti oppure a un esperto che possa consigliarti al meglio. Come Svai! Contattaci e vieni a trovarci nello showroom più vicino a te: per la pulizia dei tuoi rivestimenti troveremo una via… di fuga.

Incontriamoci

Chiama lo showroom più vicino
a te e fissa un appuntamento

Trova Idee

Visita la sezione delle news
e trova nuove idee

2020-01-28T09:23:25+00:00