Home>LASCIATI ISPIRARE>Idrotermosanitari>Come pulire i termosifoni di casa: consigli e strumenti utili

Come pulire i termosifoni di casa: consigli e strumenti utili

pulire termosifone con una pezza

Piccola guida per pulire i tuoi termosifoni

Con l’arrivo della stagione fredda, è sempre utile sapere come pulire i termosifoni di casa. Perché un calorifero pulito partecipa alla buona qualità dell’aria, senza dimenticare che si devono pulire i termosifoni anche per eliminare la polvere.
Una polvere che si concentra in batuffoli – noti come “gatti” o “conigli” di polvere – che si accumulano e sviluppano proprio dietro ai caloriferi. Tutto questo si può eliminare. In che modo? Ecco come pulire i termosifoni di ghisa e alluminio in modo efficace.

Perché togliere la polvere dai termosifoni

Lo abbiamo già accennato, ma è giusto ricordarlo: pulire i caloriferi e i termosifoni in ghisa non è solo un dettaglio dei maniaci della pulizia. In realtà è un dovere legato alla salute: il calore del metallo sporco e pieno di polvere diventa un pericolo per le vie respiratorie.
In questo modo si veicolano germi e batteri, l’aria viziata rende gli ambienti pesanti soprattutto per chi soffre di allergia. Tutto questo senza dimenticare che la pulizia costante dei termosifoni fa parte della manutenzione dei caloriferi in ghisa e in metallo in generale.

Quando pulire i caloriferi di casa?

pulire termosifone con aspirapolvere

Conviene farlo prima dell’avvio ufficiale della stagione fredda e dell’accensione costante. Ovviamente, tutto dipende da dove abiti e dalle tue abitudini; in ogni caso, è conveniente fare una pulizia mensile in modo da non dover affrontare grandi lavori tutti in una volta.

Come fare pulizia interna dei termosifoni

Prima di iniziare qualsiasi operazione esterna, conviene fare un po’ di manutenzione e togliere l’acqua vecchia dal calorifero. Prima di tutto, chiudi l’acqua di casa per precauzione. Per ottenere un buon risultato, metti dei fogli di giornale sotto al calorifero, metti una bacinella sotto allo sfiato e apri la valvola. Lascia uscire l’acqua sporca e poi chiudi lo sfiato.

Come pulire i termosifoni di casa

Ci sono diversi passaggi, molto dipende dal modello montato sui muri. I più difficili da pulire sono sicuramente i termosifoni in ghisa, con le classiche aperture e i tubolari che si ripetono creando insenature difficili da raggiungere. Come muoversi in questi casi?
Il primo punto da sottolineare è questo: se vuoi fare un lavoro superficiale, ma comunque utile alla pulizia generale della casa, puoi mantenere i termosifoni vicino al muro.
Una volta l’anno, però, conviene smontarli e procedere con una pulizia approfondita. In questi casi ricorda di chiudere l’acqua, svuotare i caloriferi e mettere una copertura in cartone sul pavimento: i termosifoni in ghisa sono molto pesanti, lavora in sicurezza.

Togliere la polvere dai termosifoni in ghisa

pulire termosifone con spazzola

La prima azione da ipotizzare per pulire i termosifoni: togliere la polvere, spolverare questi elementi in metallo in modo da eliminare quella patina superficiale di sporcizia che si accumula nei punti meno visibili del termosifone. Qual è la tecnica nota a tutti? Dopo aver usato un panno specifico per catturare la polvere, tipo quelli elettrostatici, usa una spazzola affusolata e sottile per pulire gli angoli più nascosti.
E quale scegliere per il lavoro? Esistono modelli specifici in commercio e sono perfetti anche per pulire i termosifoni in ghisa, sempre più difficili da gestire rispetto a quelli con i tubolari di alluminio.
Una volta tolto il grosso della polvere, puoi passare alla fase successiva: metti un panno bagnato dietro al termosifone e usa un phon per sparare aria fredda negli angoli. Se il termosifone è particolarmente sporco, puoi usare il compressore che ha un getto più forte. Ovviamente, alla fine dell’operazione usa l’aspirapolvere per togliere dal pavimento tutta la polvere che è uscita.

Come lavare i caloriferi in profondità

Dopo aver tolto la polvere, può arrivare il momento di una pulizia con acqua e sgrassatore. Acquista un sapone specifico, riempi una bacinella di acqua calda e metti dei fogli di giornale a terra per evitare di sporcare. Usa una spugnetta morbida per insaponare il termosifone, poi risciacqua e asciuga con un panno fino ad avere il termosifone pulito.
Per migliorare e semplificare tutto questo puoi usare il vapore, magari con un elettrodomestico specifico come Vaporella o simili. Come fare se però i termosifoni si sono ingialliti a causa del fumo di sigaretta o del normale passare del tempo? In questi casi, nulla risolve il problema definitivamente come una buona riverniciatura.

La manutenzione degli impianti termici è essenziale perché l’aria di casa tua rimanga salubre. In primis, però, devi scegliere termosifoni o sistemi di ottima qualità. Per questo ci siamo: contattaci e visita uno dei nostri showroom per notare la differenza.

Incontriamoci

Chiama lo showroom più vicino
a te e fissa un appuntamento

Trova Idee

Visita la sezione delle news
e trova nuove idee

2020-01-28T09:24:18+00:00